Ortopedia

L’ortopedia è quella disciplina medica che studia e cura tutte quelle patologie che riguardano l’apparato locomotore.
La Medicina Rigenerativa in ortopedia rappresenta la chiave per risolvere a livello biologico le cause della degenerazione articolare (osteoartrosi e patologie muscolo-tendinee).

Medicina rigenerativa (Prp)

Un’alternativa all’acido ialuronico per il trattamento dell’artrosi è l’utilizzo dei fattori di crescita o PRP (Platelet Rich Plasma), un concentrato piastrinico che, una volta iniettato nell’articolazione, riduce l’infiammazione e quindi il dolore. Dalla centrifugazione del sangue prelevato al paziente, si ottiene una sospensione di fattori di crescita che poi vengo iniettati di nuovo nel ginocchio, nell’anca, nella spalla. Non si verificano reazioni allergiche o altri effetti collaterali perché l’origine del PRP è lo stesso paziente.

Medicina rigenerativa (Lipogems)

Il tessuto adiposo, ricco di cellule staminali dall'alto potenziale rigenerativo, è in grado di promuovere la spontanea capacità di guarigione dei tessuti della cartilagine articolare e e dei tendini. Lipogems è una tecnologia di nuova generazione in grado di massimizzare l'azione rigenerativa del tessuto adiposo attraverso la micro-frammentazione.

Infiltrazioni di acido ialuronico

L’acido ialuronico, oggi, rappresenta una valida alternativa per il trattamento dell’artrosi. Si tratta di un farmaco innocuo, privo di effetti collaterali, presente sul mercato in varie formulazioni. È l’unica terapia conservativa in grado di rallentare il peggioramento dell’artrosi. L’acido ialuronico agisce come un olio tra gli ingranaggi, lubrificando l’articolazione, con la conseguenza di ridurre l’attrito causato dall’artrosi e quindi il dolore e, nello stesso tempo, nutre la cartilagine, rallentando il processo di degenerazione e distruzione della cartilagine stessa.

Asportazione eco-guidata di calcificazione della spalla

La tendinopatia calcifica della spalla rappresenta una delle patologie più comuni e più diffuse, soprattutto nelle donne. Oggi, oltre al classico trattamento con onde d’urto, che spesso non è in grado di distruggere la calcificazione, si consiglia una procedura di breve durata, non invasiva e in assenza di dolore che individua la calcificazione, la si frammenta con un semplice ago e poi la si aspira. Questo nuovo metodo garantisce la regressione della sintomatologia e, dopo un appropriato programma fisioterapico, il successivo recupero funzionale della spalla.

Prenotazioni

Compila il form per richiedere informazioni o prenotare la tua visita.